Bando assegnazione 7% oneri agli istituti religiosi - Comune di Montechiarugolo

archivio notizie - Comune di Montechiarugolo

Bando assegnazione 7% oneri agli istituti religiosi

Bando assegnazione 7% oneri agli istituti religiosi

 

Pubblicato il bando per l'assegnazione della quota pari al 7% degli oneri di urbanizzazione secondaria introitati nell'anno 2020, da destinare a rimborsi a favore degli enti esponenti delle confessioni religiose per gli interventi di riuso e rigenerazione urbana degli edifici di culto e delle relative pertinenze.

 

Le domande dovranno essere presentate entro il 30 giugno 2021 con le seguenti modalità:

  • tramite PEC all'indirizzo protocollo@postacert.comune.montechiarugolo.pr.it;
  • personalmente al protocollo dell'ente (previo appuntamento)
  • tramite posta raccomandata (in questo caso farà fede il timbro di accettazione della raccomandata da parte dell'ente

Si precisa che il 7% dei proventi per opere di urbanizzazione secondaria incassate nell’esercizio 2020 è pari ad €. 3.909,88.


Tale somma potrà essere utilizzata per le diverse confessioni religiose e/o gli enti esponenti delle confessioni religiose istituzionalmente competenti nel territorio del Comune di Montechiarugolo, in primo luogo per l’acquisizione di aree previste dagli strumenti urbanistici vigenti per chiese ed altri servizi religiosi, ovvero al rimborso di spese documentate per l’acquisizione di dette aree ed inoltre per finanziare, in un’ottica di rispetto del pluralismo religioso, interventi relativi a nuove opere, attrezzature ed impianti di urbanizzazione secondaria, nonché per il restauro, ripristino, ristrutturazione, conservazione, ampliamento, adeguamento e messa a norma di quelle già esistenti.

 

La domanda dovrà contenere la descrizione dell’intervento e la finalità del progetto presentato e il progetto dell’intervento che si intende realizzare.

Tale progetto dovrà essere corredato:
•    per gli acquisti di aree: copia dell’atto notarile di acquisto;
•    per le nuove costruzioni:
-    progetto definitivo delle singole opere da realizzare, redatto da tecnico abilitato;
-    computo metrico estimativo o preventivo delle spese da sostenere;
-    termini presunti di inizio e fine lavori.
•   per la ristrutturazione edilizia, la manutenzione straordinaria e ordinaria: richiesta di rimborso spese attraverso documenti comprovanti la spesa unitamente alla relazione di quanto è stato realizzato e dell’utilità dell’intervento.

I soggetti dovranno presentare, contestualmente alla documentazione di cui al punto precedente, una dichiarazione con la quale si impegnano, in caso di eccedenza del costo dei lavori da eseguire rispetto al contributo assegnato, a finanziare autonomamente la parte residua degli stessi.

Nel caso l’istanza presentata interessi più opere, il soggetto richiedente deve indicare anche la priorità delle medesime.


Pubblicato il 
Aggiornato il