Impianto fotovoltaico Green Frogs in zona Pariano

Il Comune di Montechiarugolo ha presentato le proprie osservazioni in merito alla procedura di screening di VIA

Impianto fotovoltaico Green Frogs in zona Pariano
Impianto fotovoltaico Green Frogs in zona Pariano

Descrizione

Il Comune di Montechiarugolo in data 20.03.24 ha presentato le proprie osservazioni in merito alla procedura di screening di VIA (Valutazione di Impatto Ambientale) del progetto di impianto fotovoltaico in zona Pariano, tra Basilicanova e Mamiano. L’inoltro delle Osservazioni è stato effettuato  prima della Conferenza dei Servizi che si è tenuta ieri 21.03.24, in modo da anticipare già al soggetto proponente, a tutti gli Enti coinvolti ed a tutti gli interessati, il proprio punto di vista sull’opera.
 
La fase di Screening di VIA, di cui ieri si è tenuta la prima conferenza dei Servizi Istruttoria, è una procedura preliminare finalizzata a verificare se il progetto ha possibili impatti ambientali negativi e significativi sull'ambiente e se necessita di una Valutazione di Impatto Ambientale.
 
In sede di conferenza dei servizi di ieri, così come nelle osservazioni presentate, vista la dimensione dell’impianto e la sua ubicazione in area ad alta vocazione agricola e di particolare rilievo dal punto di vista ambientale ed ecologico, il Comune ha rappresentato la necessità che tutti i possibili impatti ambientali vengano affrontati in modo dettagliato, suggerendo quindi che il progetto sia sottoposto a VIA, proprio per assicurare che lo stesso venga realizzato nel migliore dei modi, con tutti gli accorgimenti, mitigazioni e compensazioni necessarie alla tutela di territorio, paesaggio ed ambiente.  
 
Alla luce dei contributi del Comune di Montechiarugolo e di tutti gli altri enti presenti, primo fra tutti ARPAE SAC quale Ente che ha in capo la procedura autorizzativa, il soggetto proponente GREEN FROGS ha dimostrato di voler ascoltare le richieste e le sollecitazioni del territorio e per questo, in chiusura della CDF, ha manifestato la volontà di sottoporre il progetto a VIA Volontaria.
 
In questo modo il progetto verrà sottoposto ad una procedura autorizzativa sempre di competenza regionale (PAUR) più complessa ed approfondita, nonché senza dubbio più lunga, che andrà a sviscerare al suo interno tutti i possibili impatti sull’ambiente dell’impianto. 

ll Comune in fase di VIA pretenderà il rispetto di tutte le prescrizioni ambientali presenti nei suoi documenti di programmazione territoriale.

Data: 25 Marzo 2024

Tipo di notizia

Notizia

Ultimo aggiornamento: 25 Marzo 2024, 9:06