Acquisto cittadinanza italiana - Comune di Montechiarugolo

guida ai servizi - Comune di Montechiarugolo

Acquisto cittadinanza italiana

Acquisto cittadinanza italiana

  • Soggetto titolare del potere sostitutivo in caso di inerzia

  • Titolare del potere sostitutivo: Segretario Comunale
  • Telefono: tel. 0521 687728 segreteria
  • Fax: 0521 686633
  • Email: segretario@comune.montechiarugolo.pr.it
  • Modalità di attivazione del potere sostitutivo: Possono attivare il potere sostitutivo i cittadini che hanno presentato istanza quando, essendo scaduti i termini per la conclusione del relativo procedimento, il Responsabile dello stesso non ha ancora emanato il provvedimento finale; la richiesta di attivazione del potere sostitutivo può essere presentata al Segretario Comunale tramite posta elettronica all'indirizzo segretario@comune.montechiarugolo.pr.it
  • Unità organizzativa responsabile dell’istruttoria: Stato Civile

  • Ufficio competente all'adozione del provvedimento finale: Stato Civile

Cos'è: La Cittadinanza Italiana può essere concessa:

- allo straniero del quale il padre o la madre o uno degli ascendenti in linea retta di secondo grado sono stati cittadini per nascita o che nato nel territorio della Repubblica e, in entrambi i casi, vi risiede legalmente da almeno tre anni (art.9,c.1 lett.a);
- allo straniero maggiorenne adottato da cittadino italiano che risiede legalmente nel territorio italiano da almeno cinque anni successivamente alladozione (art.9, c.1, lett. b);
- allo straniero che ha prestato servizio, anche all'estero, per almeno cinque anni alle dipendenze dello Stato italiano (art.9 c.1, lett.c);
- al cittadino di uno Stato U.E. se risiede legalmente da almeno cinque anni nel territorio italiano (art.9 c.1, lett.d);
- all'apolide e al rifugiato che risiede legalmente da almeno cinque anni nel territorio italiano (art.9 c.1, lett.e) combinato disposto art.16 c.2);
- allo straniero che risiede legalmente da almeno 10 anni nel territorio italiano (art.9 c.1, lett.f)

I figli minori di chi acquista o riacquista la cittadinanza italiana, se convivono con esso, acquistano la cittadinanza italiana, ma, divenuti maggiorenni, possono rinunciarvi, se in possesso di altra cittadinanza (art 14 L.91/92).


La cittadinanza, può essere acquista per matrimonio con cittadino italiano, in presenza dei seguenti requisiti:
1. Il richiedente, straniero o apolide, deve essere coniugato con cittadino italiano e risiedere legalmente in Italia da almeno 2 anni dalla celebrazione del matrimonio
2. Se i coniugi risiedono all'estero, la domanda può essere presentata dopo tre anni dalla data di matrimonio
Tali termini sono ridotti della metà in presenza di figli nati o adottati dai coniugi.
Al momento dell'adozione del decreto di concessione della cittadinanza non deve essere intervenuto scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili del matrimonio e non deve sussistere la separazione personale dei coniugi.


La domanda di cittadinanza va presentata alla Prefettura-U.T.G. del luogo di residenza.
Riferimenti legislativi (Normativa): Legge 5 febbraio 1992, n. 91 D.P.R. 12 ottobre 1993, n. 572 D.P.R. 18 aprile 1994, n. 362
Pubblicato il 
Aggiornato il