DPCM 28 marzo 2020: buoni spesa e aiuti alimentari - Comune di Montechiarugolo

archivio notizie - Comune di Montechiarugolo

DPCM 28 marzo 2020: buoni spesa e aiuti alimentari

DPCM 28 marzo 2020: buoni spesa e aiuti alimentari

 

La Presidenza del Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto del 28 marzo che prevede l’erogazione anticipata, rispetto al mese di maggio, del 66 per cento del Fondo di solidarietà comunale destinato agli enti locali, pari a 4,3 miliardi, con uno stanziamento aggiuntivo da 400 milioni per la consegna di “buoni spesa” e pacchi alimentari alle famiglie che si trovino in condizioni di difficoltà economiche.

 

"La quota del fondo assegnato a ciascun Comune sarà gestita ed erogata dal Comune medesimo, privilegiando i criteri di prossimità e sussidiarietà", si legge nel Dpcm. E ancora: "Il riparto di tali risorse aggiuntive sarà basato su criteri nuovi, calibrati per l'esigenza eccezionale, quali i principi del minor reddito pro capite (50-66%) e del numero di abitanti (33-50%) - criteri concordati con l'Anci”.

 

Il Governo ha inoltre stabilito che "le risorse ricevute da ciascun Comune per la solidarietà alimentare saranno destinate, con un vaglio preventivo molto semplificato e flessibile (evitando requisiti rigidi) da parte dei servizi sociali comunali, a tutti coloro che versano in situazione di necessità alimentare".

"Tali risorse dedicate potranno essere rafforzate da ciascun comune (o dall'Anci, con un riparto pro quota in base alle esigenze) con donazioni defiscalizzate di generi alimentari o di buoni d'acquisto o buoni sconto da parte di privati, di produttori, dei distributori".


Pubblicato il 
Aggiornato il