Stazione Ecologica di Via Artigianato - Comune di Montechiarugolo

archivio notizie - Comune di Montechiarugolo

Stazione Ecologica di Via Artigianato

Stazione Ecologica di Via Artigianato

 

Il DPCM 308/2020 sui provvedimenti urgenti legati alla pandemia di COVID 19 non prevede interruzioni del servizio rifiuti, che anzi deve rispondere ad esigenze di igiene e alle esigenze dei cittadini e delle attività produttive che è necessario restino attive. Si ribadisce dunque che il servizio di raccolta differenziata porta a porta funziona normalmente su tutto il territorio comunale e per tutte le frazioni di rifiuti. Spetta agli utenti consegnare e differenziare i rifiuti secondo i calendari, ponendo anzi maggior cura nel confezionamento degli stessi.

 

Particolari disposizioni sono in vigore per le utenze con persone positive al COVID-19 o in quarantena.

 

Diverse le disposizioni riguardo la Stazione Ecologica di via Artigianato che, come tutte le altre del territorio, è operativa con i consueti orari (reperibili sul sito di Iren e del Comune di Montechiarugolo) solo per le attività produttive e commerciali. Tale limitazione è stata prorogata al 3 aprile 2020 con ordinanza n. 23/2020.

 

Poiché la fruizione del servizio non rientra fra gli spostamenti 'strettamente necessari' delle persone (art. 3 lettera CD del DPCM), per diminuire l'utilizzo del servizio e le occasioni di potenziale contagio si riserva l'accesso (sempre col limite generale della necessità) alle sole attività produttive o commerciali, e si raccomanda ai privati cittadini di utilizzare il servizio di raccolta porta a porta, che è in grado di ritirare la maggior parte delle tipologie (carta, plastica e indifferenziato). In caso di quantitativi eccedenti il normale è sempre possibile utilizzare il servizio suddividendo il materiale (che comunque non è deperibile) in due o tre giri.  Per altre tipologie di rifiuti non pericolosi né deperibili (bombolette, rifiuti elettronici), gli smaltimenti possono essere rimandati o e temporaneamente accantonati.

 

Momentaneamente sospeso il servizio di recupero degli ingombranti al domicilio.

 

A tutela di cittadini e operatori, sia all'esterno durante l'attesa che all'interno della stazione ecologica per le attività di conferimento dei materiali sono obbligatoriamente  attuati i comportamenti di prudenza e le disposizioni generali prescritte dal DPCM, e quelle valide nei luoghi di lavoro. In particolare:

  • divieto di assembramento e obbligo del mantenimento della distanza di sicurezza  (art. 3 lettera b)
  • divieto di accesso a persone con sintomatologie di infezione respiratoria o in quarantena.

Pertanto si dispone che gli utenti debbano:

  • attendere il proprio turno sul proprio mezzo carico, parcheggiando sulla strada pubblica all'esterno della stazione ecologica;
  • accedere alla Stazione un mezzo alla volta, e comunque senza che siano mai presenti in area più di tre persone secondo le indicazioni e i turni stabiliti dagli operatori;
  • l’utente passerà direttamente la tessera presso la colonnina, e l'operatore inserirà poi tipologia rifiuto e peso,mantenendo le distanze. Per limitare al massimo le occasioni di contatto, in caso di utente noto potrà bastare la semplice esibizione a distanza della tessera.

È possibile anche verificare la disponibilità del servizio alla Stazione Ecologica al numero 0521 687769.

 

La gestione del servizio sarà monitorata dal COI (Centro Operativo intercomunale) della Protezione Civile, ed eventuali nuove disposizioni potrebbero essere date a breve. si raccomanda di controllare i siti del Comune e di Iren.

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il