Nuove misure anti-assembramento - Comune di Montechiarugolo

archivio notizie - Comune di Montechiarugolo

Nuove misure anti-assembramento

Nuove misure anti-assembramento

 

Nella nostra Regione siamo ad una fase cruciale della lotta al Coronavirus: per debellare l'infezione occorre eliminare ogni forma di assembramento che aumenta in maniera esponenziale il rischio di contagio.

 

La misura, già introdotta dal DPCM 10 marzo 2020, è stata ulteriormente inasprita dalla Giunta della Regione Emilia Romagna con l'adozione della ordinanza n. 32 del 10 Marzo 2020  che detta ulteriori misure per la gestione dell'emergenza sanitaria.

 

A partire dall’11 Marzo e sino al 3 Aprile 2020 compresi, si specifica che:

  • sono estese a tutte le attività che prevedono la somministrazione ed il consumo sul posto e quelle che prevedono l’asporto (compresi preparazione di pasti da portar via “take-away” quali a titolo d’esempio rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio che non dispongono di posti a sedere) le prescrizioni del DPCM 8 Marzo 2020 consentite più in generale a quelle di ristorazione e bar, ovvero l’apertura dalle ore 6.00 alle ore 18.00, con obbligo, a carico del gestore, di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione;
  • tutte le attività citate sono chiuse al pubblico per l’intera giornata nei giorni festivi e prefestivi;
  • per tutte queste stesse attività è comunque sempre consentito il servizio di consegna a domicilio, con l’obbligo di evitare che il momento della consegna preveda contatti personali;
  • le disposizioni non si applicano ai servizi di ristorazione erogati all’interno di strutture ricettive per i clienti che vi soggiornano;
  •  SOSPESI i mercati ordinari e straordinari, i mercati a merceologia esclusiva e i mercatini e le fiere, ad eccezione dei mercati  esclusivi per la vendita di prodotti alimentari e più in generale, ai posteggi destinati e utilizzati per la vendita di prodotti alimentari;

Pubblicato il 
Aggiornato il