Elezioni regionali in Emilia-Romagna - Comune di Montechiarugolo

archivio notizie - Comune di Montechiarugolo

Elezioni regionali in Emilia-Romagna

Elezioni regionali in Emilia-Romagna

 

Il 26 gennaio 2020 si vota per eleggere l’Assemblea Legislativa e il Presidente della Giunta della Regione.

 

Si potrà votare nella sola giornata di domenica 26 gennaio 2020 dalle ore 07,00 alle ore 23,00.

 

Raccolta firme per la presentazione delle liste di candidati

In vista delle prossime elezioni regionali la Regione Emilia-Romagna ha messo a disposizione la guida e la modulistica per la raccolta firme per la presentazione delle liste dei canditati, al seguente link:

https://www.regione.emilia-romagna.it/elezioni/regionali-2020/presentazione-candidature

 

 Hanno il diritto di voto:
  • Tutti i cittadini di nazionalità italiana, iscritti nelle liste elettorali del Comune di Montechiarugolo, che avranno compiuto il 18° anno di età il giorno della votazione (i nati al 26 gennaio 2002 incluso);
Voto cittadini italiani residenti all'estero

I cittadini italiani iscritti all’A.I.R.E. che votano per i candidati italiani vengono iscritti automaticamente d’ufficio nell’apposito elenco ministeriale. In questo caso voteranno direttamene presso le sezioni elettorali istituite nel Comune.

I cittadini italiani temporaneamente all'estero per motivi di studio o di lavoro, nonché i familiari conviventi, possono votare secondo la seguente modalità:

rimpatriare in Italia e votare nel Comune di residenza, usufruendo delle agevolazioni di viaggio previste.

Tessera elettorale

Gli elettori sono invitati a voler verificare sin d’ora se sono in possesso di tale documento. In caso di smarrimento o di esaurimento degli spazi disponibili per l'apposizione del timbro che attesta il voto, possono richiedere subito il rilascio di una nuova tessera o di un duplicato all’Ufficio Relazioni con il pubblico.

Orari di apertura al pubblico dell'URP:

Lunedì dalle ore 9:00 alle ore 13:00

Dal martedì al sabato dalle ore  08:00 alle 13:00 

 

Le elezioni con la nuova Legge regionale 23/07/2014, n. 21

 Il Consiglio regionale della Regione Emilia-Romagna è composto da 50 consiglieri compreso il Presidente;

- 40 consiglieri sono eletti sulla base di liste provinciali con sistema proporzionale, mediante riparto nelle singole circoscrizioni e recupero dei voti residui nel collegio unico regionale;

- 10 consiglieri sono eletti con sistema maggioritario tra i candidati delle liste circoscrizionali in base ai voti conseguiti dalle liste o coalizioni di liste collegate ai candidati alla carica di Presidente;

di questi 10 seggi :

  • 1 seggio da consigliere spettante alla maggioranza viene riservato al Candidato alla carica di Presidente eletto;
  • 1 seggio da consigliere spettante alla minoranza viene riservato al Candidato alla carica di Presidente che ha conseguito un numero di voti immediatamente inferiore a quello ottenuto dal Presidente eletto;

 Il Presidente della Giunta regionale e l’Assemblea legislativa sono eletti contestualmente, a suffragio universale e diretto, sulla base di liste circoscrizionali concorrenti e di coalizioni regionali concorrenti ognuna collegata con un candidato alla carica di Presidente;

La scheda di votazione pertanto è unica;

Su di essa l'elettore esprimerà un voto per la lista provinciale e un voto per il candidato a Presidente;

E’ possibile indicare fino a 2 preferenze (in caso di espressione di 2 preferenze esse devono riguardare candidati di sesso diverso pena l’annullamento della 2’ preferenza);

E' ammesso il voto disgiunto (un voto lista provinciale e un voto candidato a Presidente non collegato alla lista);

Non sono ammesse al riparto dei seggi le liste che nell’intera regione hanno conseguito meno del 3% dei voti validi.


Pubblicato il 
Aggiornato il