#accedi d'oro
#accendi la speranza - Comune di Montechiarugolo

archivio notizie - Comune di Montechiarugolo

#accedi d'oro
#accendi la speranza

#accedi d'oro
#accendi la speranza

 

Campagna nazionale di sensibilizzazione pubblica sull’oncoematologia pediatrica

Fino al 29 settembre la rete di associazioni di genitori FIAGOP darà vita sul territorio nazionale alla seconda edizione della campagna di sensibilizzazione pubblica “Accendi d’Oro, Accendi la Speranza” a sostegno dei bambini e degli adolescenti che hanno contratto tumori e leucemie. L’iniziativa si colloca nell’ambito del Settembre d’Oro mondiale dell’oncologia pediatrica a cura di “Childhood Cancer International”, un network di associazioni di genitori presente nei 5 continenti, attive sia dentro che fuori dai centri di cura.

 

 

Il cancro in età pediatrica è una malattia curabile ma rappresenta un problema di salute pubblica in quanto è la prima causa di morte per malattia nel nostro Paese. In Italia sono circa 2200 le nuove diagnosi ogni anno. Si sa che molti tumori dell’adulto sono strettamente legati allo stile di vita, mentre le cause dei tumori pediatrici sono in gran parte sconosciute. Non solo: mentre il fisico dell’adulto è ormai completamente formato, quello del bambino è ancora in via di sviluppo. Anche la biologia dei tumori è differente e l’approccio terapeutico deve essere diverso. Per questo è fondamentale che si sviluppino farmaci studiati espressamente per i bambini e non utilizzare su di essi medicine sviluppate per l’adulto.

 

 

"Per “accendere” l’attenzione della cittadinanza sulla tematica" –ha dichiarato l’Assessore alle Politiche Sociali, Francesca Tonelli- "anche il Comune di Montechiarugolo  ha deciso di aderire alla campagna di FIAGOP distribuendo il Nastrino dorato, segno distintivo dell’oncoematologia pediatrica, all’interno delle scuole del territorio."

Un ringraziamento particolare va alla onlus Noi per Loro di Parma che ha fornito i Nastrini dorati e che dal 1984 è al fianco delle famiglie dei bambini ricoverati e del personale medico ed infermieristico del reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Maggiore di Parma.


 

"Un tatuaggio, che per chi lo indossa, è segno di riconoscimento verso il coraggio e la forza di tutti i bambini e gli adolescenti che lottano contro la malattia" sono la parole del Vice Sindaco Francesca Mantelli.



 

Chi riceverà il Nastrino dorato si impegnerà ad applicarlo su di sé, per poi scattare una foto da condividere sui canali social utilizzando gli hasthag #accendidoro #accendilasperanza #GoGold, insieme ad un messaggio dedicato a tutti i bambini e gli adolescenti in cura alle loro famiglie per dire loro “Io lotto insieme a te!”. Un piccolo ma significativo gesto che si trasforma in un collettivo abbraccio virtuale, quell’abbraccio che le associazioni di genitori garantiscono ogni giorno ai piccoli pazienti in lotta con la malattia, sia nei reparti degli ospedali che presso le case d’accoglienza prossime ai centri di cura. Su www.accendidoro.it la mappa delle iniziative.  

 

 

 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il