Controlli sui rifiuti, al via gli accertatori IREN - Comune di Montechiarugolo

archivio notizie - Comune di Montechiarugolo

Controlli sui rifiuti, al via gli accertatori IREN

Controlli sui rifiuti, al via gli accertatori IREN

 

Sono operativi dal 16 settembre anche a Montechiarugolo gli agenti accertatori di Iren, figure che controlleranno il corretto svolgimento della raccolta differenziata e che potranno comminare sanzioni a chi non rispetterà le regole o abbandonerà i rifiuti. Gli Agenti Accertatori sono dipendenti Iren Ambiente ed operano sulla base di un decreto del Sindaco di Montechiarugolo: per poter ricevere la nomina del primo cittadino hanno dovuto superare un corso regionale di ATERSIR e un corso locale, svolto presso la Polizia Municipale di Parma (valido come abilitazione su tutto il territorio in gestione ad Iren). Otto sono gli Agenti nominati i quali, nel comune di Montechiarugolo, eseguiranno controlli quindicinali.  Una squadra di due Agenti svolgerà azioni informative presso le utenze domestiche e non domestiche, al fine di coinvolgere i cittadini nella corretta gestione dei rifiuti e, in caso di inosservanza delle norme, sanzionare chi non rispetti le regole.


 "Di fronte al comportamento scorretto” sottolinea il Sindaco del Comune di Montechiarugolo Daniele Friggeri "gli Agenti Accertatori cercheranno dapprima di spiegare al  cittadino quali errori commette, dandogli le indicazioni per una corretta gestione dei rifiuti. Il regolamento adottato dal comune di Montechiarugolo consentirà agli Agenti anche di comminare multe e sanzioni nel caso di abbandono di rifiuti a chi non rispetterà i regolamenti, il tutto in coordinamento con la polizia municipale ed in accordo con la Amministrazione comunale."


"Abbiamo riscontrato che, nonostante la differenziata sia ormai attivata dal 2012 e i risultati siano complessivamente ottimi, ci sono casi di comportamento scorretto, dovuto a scarsa informazione (ex. nuovi cittadini che arrivano da città senza questo servizio e non sanno bene come fare) o a situazioni anomale (persone prive di contratto o di residenza e che quindi non hanno né le informazioni né i kit per la raccolta) e casi che possiamo spiegare solo come assenza di rispetto. Ci sono quindi abbandoni, uso improprio dei cassonetti stradali (nei parchi, nelle zone centrali, uso improprio dei cassonetti del verde), esposizioni inadeguate. Problemi ci sono ancora con gli ingombranti, che vengono ritirati gratuitamente a casa o in stazione ecologica, ma che ancora sono abbandonati, e nelle aree lontane dall'abitato (ex. zona Enza, zona argini Parma. Anche il controllo sistematico delle utenze, che abbiamo avviato, ridurrà i casi di abbandono come effetto indiretto.  Siamo però certi che le informazioni faranno molto, e speriamo che telecamere e sanzioni siano usati il meno possibile.


I controlli riguarderanno le esposizioni anticipate, il mancato ritiro dei contenitori dopo la vuotatura, il mancato utilizzo o ritiro del kit per praticare la raccolta, l’abbandono di sacchi, di rifiuti ingombranti o la verifica di microdiscariche. Gli Agenti, che nello svolgimento delle proprie funzioni sono equiparati a Pubblici Ufficiali, saranno riconoscibili per il mezzo utilizzato che riporta il logo Iren e per la divisa gialla con pettorina ove è indicata la scritta Agente Accertatore, oltre che - naturalmente - attraverso il tesserino di riconoscimento.


Le sanzioni verranno applicate seguendo il regolamento ATERSIR (attività di vigilanza in materia di raccolta e conferimento rifiuti) e le disposizioni di legge D.Lgs 152/2006. Gli Agenti Accertatori potranno essere attivati su indicazione del Comune, ma anche da parte dei cittadini, che potranno contattare il NUMERO VERDE di Iren 800 212607.


Pubblicato il 
Aggiornato il