Cento nuove piantumazioni a Montechiarugolo - Comune di Montechiarugolo

archivio notizie - Comune di Montechiarugolo

Cento nuove piantumazioni a Montechiarugolo

Cento nuove piantumazioni a Montechiarugolo

 

Due importanti cantieri sono in apertura a Monticelli: si tratta dei lavori di riqualificazione di Piazza Fornia e via Montepelato nord. 

 

I lavori frutto dell'accordo con Conad che li ha in parte finanziati sono 2 dei 5 progetti a stralcio di cui si compone un più ampio programma di rigenerazione urbana del centro di Monticelli per migliorare la fruizione ciclopedonale della frazione termale e aumentare la sicurezza viaria di accesso alle scuole durante il periodo scolastico.

 

 

Per quanto concerne la piazza, si prevede un ampliamento dello spazio urbano dedicato mediante la demolizione del fabbricato abbandonato. Relativamente al viale, a seguito di un accordo con le Terme, sarà possibile effettuare un allargamento verso il parco termale con acquisizione di una fascia di 1,50 metri, per poter consentire la realizzazione di un percorso ciclopedonale che collegherà l’ingresso della scuola elementare, al parco termale, al circolo aggregativo/sportivo Punto Blu e alla chiesa. La progettazione del verde riveste un ruolo centrale: in piazza Fornia saranno messi a dimora 16 alberature in sostituzione dei 7 ippocastani esistenti.

 

 

Per via Montepelato Nord, le scelte compiute di progettazione del verde sono il frutto della volontà di realizzare un nuovo sistema di viabilità ciclo-pedonale e dell’approfondimento dello stato di conservazione del viale attraverso il contributo di agronomi professionisti che hanno compartecipato alla progettazione. La scelta progettuale finale prevede la sostituzione delle 38 alberature del lato ovest del viale con realizzazione di un nuovo filare di 32 alberature messe a dimora in un’aiuola continua che sarà valorizzata con una bordura di erbacee perenni di diverse varietà. Si metteranno poi a dimora anche 4 nuove alberature nel parcheggio posto a nord del plesso scolastico, arrivando quindi ad un totale di 36 nuove alberature messe a dimora.

 

 

La sostituzione degli alberi e la messa a dimora di nuovi alberi del viale si rende necessaria in quanto le piante in questione sono state messe a dimora negli anni 60 del secolo scorso, quindi soggetti adulti con problematiche vegetative dovute alla loro ubicazione, compresse tra cordoli e pavimentazione in asfalto. Nel complesso, si può definire che l’alberata di via Montepelato Nord sia ormai in declino e che il contesto dove si trova non consenta azioni di mitigazione delle criticità che possano garantire un miglioramento, pertanto si è ritenuto opportuno prevedere la sostituzione della componente arborea degradata con nuove essenze che possano apportare un maggiore contributo ornamentale ed ambientale.

 

 

Si evidenzia quindi che gli abbattimenti previsti sono compensati da nuove piantumazioni nell’ambito di un intervento di riqualificazione del verde sull’intero territorio comunale in programma per il parco Monsignor Guerra a Basilicanova e per la pista ciclabile di collegamento tra Montechiarugolo e La Fratta, comprendente la messa a dimora di 46 nuove alberature.

 

 

Il sindaco Daniele Friggeri: “In questo periodo stiamo avviando importanti cantieri che i cittadini di Montechiarugolo attendevano da tempo. Nella frazione di Monticelli, data la sua vocazione turistica, è importante ridare al centro del paese spazi di aggregazione che siano piacevolmente vivibili in sicurezza. Le criticità dei percorsi ciclopedonali e la gestione dei parcheggi necessitano di interventi immediati. Il rifacimento di via Montelato Nord va in questa direzione e, pur essendo affezionati alle alberature esistenti, è necessario intervenire alla loro sostituzione per realizzare un viale che possa durare a lungo in sicurezza e bellezza. Come Amministrazione vorremmo cogliere questi lavori per rinnovare la nostra attenzione ai temi ambientali e, per questo, porremo subito a dimora un totale di 100 piante in aggiunta a numerosi altri arbusti e individueremo, assieme ai cittadini e alle associazioni, nuove aree da destinare al potenziamento del patrimonio arboreo per continuare a tutelare l'ambiente in cui viviamo, garanzia di futuro della nostra comunità.” 

 


Pubblicato il 
Aggiornato il