Open      

Elettori temporaneamente all'estero

Voto degli Italiani temporaneamente all'estero

Dal 01 gennaio 2016 con l’entrata in vigore della legge 06/05/2015, n. 52, per le elezioni Politiche e referendarie, gli elettori che si trovano temporaneamente all’estero, per motivi di lavoro, studio o cure mediche per un periodo di almeno 3 mesi (nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione), possono votare per corrispondenza nel luogo di dimora estero.

Tale possibilità è estesa anche ai famigliari conviventi.


Per avvalersi di questa facoltà gli elettori temporaneamente all’estero devono trasmettere, al Comune di iscrizione nelle liste elettorali, una dichiarazione di opzione per il voto per corrispondenza entro il 10° giorno successivo alla pubblicazione del Decreto di Convocazione dei Comizi Elettorali.


Vista l’estrema ristrettezza dei tempi ed in sede di prima applicazione, al fine di garantire il diritto al voto costituzionalmente i Comuni considereranno valide le opzioni (da parte degli elettori temporaneamente all’estero) pervenute entro il 30° giorno antecedente la votazione in Italia.


La richiesta di voto all'estero deve pervenire al Comune (nelle cui liste elettorali sia iscritto il cittadino) entro il 32° giorno antecedente la votazione in Italia (quindi entro il 31 gennaio 2018) a mezzo

posta - Piazza Rivasi n. 3 - 43022 Montechiarugolo PR

fax - 0521 686633

posta elettronica - urp@comune.montechiarugolo.pr.it

PEC - protocollo@postacert.comune.montechairugolo.pr.it

recapitata a mano - anche da persona diversa dall'interessato.


La richiesta in carta libera deve essere corredata da una copia del documento d'identità valido dell'elettore.

Per approfondimenti si rimanda al sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Immagini
voto estero
ALLEGATI
Circolare M.° Interno 31/2017 (non AIRE) Formato pdf Scarica il documento - formato pdf - 616 Kb
Pubblicato il mercoledì 3 gennaio 2018
Aggiornato il sabato 20 gennaio 2018