Assaggi d'Autore - Comune di Montechiarugolo

Eventi - Comune di Montechiarugolo

Assaggi d'Autore

Assaggi d'Autore

Dopo l'incontro di apertura con la presentazione dell'ultimo libro della nostra concittadina Paola Brighenti, prende avvio la rassegna "Assaggi d'autore", un ciclo di appuntamenti che porteranno rinomati autori italiani alla Biblioteca comunale di Montechiarugolo a Monticelli.

Gli incontri saranno guidati dai membri del Gruppo di Lettura TRALERIGHE.

Venerdì 17 gennaio alle ore 18.30 la piacentina LAURA FUSCONI presenta la sua opera d'esordio Il volo di paglia edito da Fazi.

Prologo, epilogo, Parte Prima, Seconda, Terza: la scrittrice Laura Fusconi in questo bel romanzo d’esordio, “Volo di paglia”, scandisce il tempo della narrazione che si sviluppa dal 1946, fino al 1998, ma molte delle vicende narrate attraverso accorti flashback si riferiscono a due anni cruciali della storia del secondo 900, il biennio 1942-1944.
La vicenda narrata procede attraverso due filoni che finiscono per intrecciarsi: la famiglia di Lidia, una ragazzina di dieci anni che vive a Piacenza con i genitori e la sorellina Annachiara, adora le sue tartarughe d’acqua, ha delle “scarpacce”, delle Superga verdi consumate, aspira a passare l’estate nella casa di campagna dove incontrerà come ogni estate il biondo Luca, con cui ha un sodalizio fatto di vita libera, esplorando i boschi, quello delle Fate e quello delle streghe, e soprattutto divertendosi a volare dai covoni di paglia, gioco pericoloso ma esaltante, un segreto che li lega separandoli dagli adulti.

In quegli stessi luoghi negli anni quaranta erano avvenute cose spaventose: dominava la famiglia Draghi, Gerardo, sua moglie Ada, i piccoli Lia e Guglielmo. Lui era il ras del posto, arrogante e violento, circondato da sgherri devoti e fanatici: il peggiore squadrismo di provincia si era installato in paese, mietendo vittime: il piccolo Franco, figlio di un convinto antifascista, Bartali, era scomparso e mai più ritrovato. Il parroco Don Antonio picchiato e reso invalido. La moglie Ada era la maestra di scuola, frequentata da tutti i bambini del borgo, una brava donna vittima del clima violento che si respirava in casa, e di quanto avveniva in una stanza segreta, la stanza rossa, dove era assolutamente proibito entrare.
Oltre cinquanta anni dopo, quando Lidia arriva a trascorrere l’estate e ricerca come sempre Luca, ha la sorpresa di trovarlo distratto e lontano; ha incontrato Mara, una ragazza che aveva trascorso un’estate straordinaria nel paese otto anni prima, aveva conosciuto Stefano, se ne era perdutamente innamorata, ma proprio il giorno del suo ritorno in città, il ragazzo era stato investito e ucciso in uno strano incidente.

I misteri del passato e quelli del presente si intrecciano, e Luca, Lidia, Mara, si trovano coinvolti nella ricerca di una verità lontana, ma terribile, che per poco non si trasformerà in un’ennesima tragedia. I protagonisti di questa storia difficile sono dei bambini: le loro paure, le loro fantasie, i loro sentimenti, i distacchi, i primi battiti del cuore, l’amicizia, tutto il loro vissuto viene analizzato e raccontato da Laura Fusconi con grazia, leggerezza, profonda sensibilità. Anche le scene più scabrose e drammatiche, di cui la storia è piena, vengono narrate con un registro quasi favolistico, in cui la natura, gli animali, gli uccelli, i ghepardi, i pettirossi nascono dai disegni dei bambini e diventano veri personaggi che si integrano nella narrazione, come un pierrot vestito di seta, un carillon dove danza una ballerina cieca, a conferire l’atmosfera del gioco che si alterna a quella orribile di una storia che ha lasciato vittime innocenti sul terreno.
L’autrice quindi affronta la memoria, la storia violenta delle lotte terribili tra fascisti e partigiani che insanguinarono per anni quelle terre, le campagne intorno a Piacenza, rendendo protagonisti i bambini: quelli di allora, Lia, Franco, Camillo, Tommaso, Luigi e quelli di oggi, Lidia, Luca. Brava la scrittrice a gestire letterariamente i diversi tempi della storia, i numerosi episodi, i luoghi per lo più sconosciuti, in una sorta di piccola “epopea” in cui amore e morte si mescolano per ripercorrere ancora una volta le fasi del nostro passato più oscuro visti con occhi innocenti. Il libro è dedicato alla Professoressa Bartoncini, non sarà un caso: l’importanza della storia e della memoria sono nelle mani degli insegnanti, ricordiamocelo sempre, in questi tempi così difficili per la scuola.


Venerdì 21 febbraio alle ore 18.30 sarà la volta di ERALDO BALDINI che presenta La palude dei fuochi erranti, edito da Rizzoli.
Giovedì 12 marzo alle ore 20.30 VALERIO VARESI porterà il suo ultimo libro pubblicato da Mondadori, Gli invisibili.
Venerdì 17 aprile alle ore 18.30 la romana BEN PASTOR presenterà La canzone del cavaliere, edito da Sellerio.
Infine, venerdì 22 maggio alle ore 18.30 MARILU' OLIVA parlerà della sua ultima fatica, in via di pubblicazione con i tipi della Solferino.

  • categoria: Avvenimenti
  • dove: - Monticelli Terme, Polivalente Pasolini
  • quando:
Pubblicato il 
Aggiornato il